Cover Image

Marie Heurtin: film Dal buio alla luce

Luglio 6, 2022 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Ho appena finito di vedere sulla RAI il film Marie Heurtin: Dal buio alla luce.

E' la storia di Marie Heurtin, cieco sorda, che portata in un convento dove insegnavo a ragazze sorde viene assistita per poi aiutare nella formazione di ragazze cieco sorde.

Film struggente che merita di essere visto soprattutto per la scena finale di saluto sulla tomba della suora amica scomparsa.

Molto meglio wikipedia così lo descrive

1897: nata sorda e cieca, la quattordicenne Marie Heurtin viene portata dal disperato padre all'istituto di Larnay e viene presa in cura dalla giovane suor Marguerite (nella versione originale francese Sainte-Marguerite) che cerca di fare il possibile per "farla uscire dal buio che l'avvolge", nonostante lo scetticismo della madre superiora. Dopo un primo difficile periodo, le due diventano amiche tanto che l'allontanamento di suor Marguerite per motivi di salute getta nello sconforto Marie. La suora tornerà e, anche se la malattia la porterà alla morte, riuscirà a finire le lezioni con Marie.

Il film si ispira alla vera storia di Marie Heurtin. La donna rimarrà all'istituto di Larnay fino alla morte, avvenuta all'età di 36 anni, insegnando alle ragazze sordo-cieche arrivate dopo di lei.

Informazioni

Scopo di questo sito è di estendere il concetto affrontato da "Dopo Di Noi" a tutti i figli perché tutti i figli senza noi genitori possono aver bisogno di aiuto, in particolare i minori. Non certo per sminuire "Dopo Di Noi", anzi per rendere più comprensibile la complessità della problematica a ogni genitore con un focus su tutte le problematiche di giovani ed adolescenti. E' anche vero che ogni figlio deve poter essere in grado di vivere Senza Di Noi, in alcuni casi è molto complesso, ma in altri i genitori possono arrivare a limitare la libertà dei propri figli.

Hit Counter

12